Settimana due: cosa sta cambiando

Per ogni boccone, un pensiero. “Questo pezzo di pane è stato confezionato in un centro commerciale, questo cioccolato di dubbia provenienza è avvolto in carta e alluminio, questa tisana è biologica ma viene da lontano”.
Riciclare, acquistare consapevolmente, non sprecare, eliminare i derivati animali, compostare, cucinare.

Ieri ho detto addio alle ultime due uova bio che avevo in frigo, perché mi sto convertendo gradualmente alla dieta vegana.

Farò anche degli esami del sangue precisi per chi sceglie questo tipo di alimentazione.
E poi da pochi giorni sono diventata anche io chef di Vegan Blog, esordendo nella community con la ricetta del curry di ceci e zucca.
Caldissimo, il benvenuto di tutti gli altri chef, che hanno anche notato il mio blog ed espresso opinioni molto positive. Fiu! :-)

Quindi dovrò ricominciare a cucinare sul serio! Ormai al lavoro porto tutti i giorni la schiscetta, che a volte preparo anche a notte fonda, coi miei tupperwarini, il tovagliolino di stoffa e l’insalatina e il fruttino, e mi faccio quasi tenerezza.
Però già in automatico alla sera cucino e cucino di più, calcolo le porzioni, so cosa mangerò. Non credevo di apprezzare questa nuova regola così presto: sono contenta quando cucino per i giorni a venire. Spero che la voglia non mi passi.

Ho indagato un po’ in rete sull’idea di installare un pannello solare, e sono stata sommersa di informazioni utili, e ogni giorno capisco che c’è un oceano immenso di cose da imparare su questa vita nuova.

Poi mi sono iscritta a un corso di cosmesi naturale a Piacenza, e ho in programma un nuovo giro con Mama, tutto green, che era tanto tempo che non se ne faceva uno.

I gatti si sono ribellati alla lettiera alternativa e hanno fatto i bisogni (tutti) in un angolo del bagno, disperati e offesi. Così ho dovuto ricominciare il trattamento in maniera più blanda, e speriamo che me la cavo.

E senza shopping, come sto? Benissimo! Non ho più scuse da inventare per spendere. Semplicemente, non spendo.
E senza sigarette? Idem!

Insomma, questi sono giorni molto intensi, in cui non faccio altro che lavorare, scrivere e leggere e girare per la città prendendo appunti, e sono entrata in contatto con gente come i ragazzi di MilanoGreen che mi hanno già pubblicata per ben due volte, grazie!
Oppure Ai@ce, consulente energetico saputissimo, e Arturo di Raggio Verde, o ancora l’esperto del Portale del Sole che ha una risposta per ogni mia domanda. Poi la gentilissima Teresa di Feminine Wear, che mi spedirà presto un pacco di cose da provare dalla Germania (non è molto corta, come filiera, ma sicuramente riduce una montagna di rifiuti “femminili”), uuuh!, e poi ancora Lisa, di Vegan Blog, i ragazzi dei corsi EffeCinque di Piacenza, e tutti gli amici che ogni giorno mi mandano mail e messaggi con link e suggerimenti, grazie a tutti!

Grazie soprattutto a chi mi supporta e sopporta.
Compresi i gatti.

Appuntamenti:

Domenica 16 gennaio
Torchiera – Biomercato autoproduzione e stili di vita sostenibili
Visita guidata alla Cascina Santa Brera – S. Giuliano Milanese

Mercoledì 19 gennaio
Conferenza sui cambiamenti climatici – Rotonda della Besana
Presentazione “La cucina a impatto (quasi) zero” – Eco-Book Shop

Foto: Manuel Guastella / Nuk Agency

Questa voce è stata pubblicata in Animali, Ricette vegane, Uncategorized, VitaImpatto1 e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Settimana due: cosa sta cambiando

  1. artemisia ha detto:

    evviva! coraggio kika bella, i mici si abitueranno ;)
    mi son vista tutti i video di kwitter litter, sono rimasta ipnotizzata!
    baci baci

  2. Sibia ha detto:

    In ottica detox ti consiglio di sostituire i tupperwarini con contenitori in vetro, che sicuramente non contengono bisfenolo :)
    Rispetto alla lettiera: io ne sto provando una in cellulosa riciclata (sono dei pellet morbidi grigini) e per ora i miei 4 gatti gradiscono (prima usavo quella al silicio finissima) :)
    In programma una prova anche con la lettiera a base di paglia..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...